PENSIONATI A RISCHIO ACCERTAMENTO. L'INPS HA SBAGLIATO IL CU, ORA RETTIFICA, MA CHI PAGA?

a cura di Marco Perelli Ercolini

L’Inps sta inviando in questi giorni una nuova “certificazione unica 2020”, precisando che annulla e sostituisce quella precedente perché le somme certificate non corrispondono a quelle effettivamente erogate o trattenute nel 2019. Il cittadino che riceve deve controllare il CU di marzo e in caso di discordanze ripresentare la dichiarazione dei redditi con eventuali more o penali in caso di mancati pagamenti…Nessun commento!  Solo le scuse per l’eventuale (?!?) disagio arrecato. Attenzione anche nella dichiarazione precompilata fornita dall’Agenzia delle Entrate va posta attenzione e il povero contribuente in caso di discordanze dovrà modificarne il contenuto sulla base della Nuova Certificazione e guardate il colmo riporta la data del 31.3.2020 anziché l’attuale….cioè un falso, per non avere responsabilità?

Pubblicato l'11/12/2020