AMMINISTRATORE PER FINE VITA - IL MALATO PUO’ NOMINARE UNA PERSONA CHE GLI EVITI LE CURE

Il malato grave può nominare un amministratore di sostegno mediante scrittura privata per rifiutare le cure nel caso di impossibilità a dare il dissenso.

Nella sentenza la possibilità di designazione anticipata quando si sia ancora nella pienezza delle proprie facoltà cognitive e volitive di un amministratore di sostegno con facoltà di quest’ultimo di poter impartire delle direttive di rifiuto alle cure quando si prospetti la situazione di impossibilità del designante.

Corte di Cassazione sezione 1° civile - ordinanza numero 12998 del 5.02.2019 pubbl. 15.05.2019