VACCINAZIONI

(sintesi provvedimento Lorenzin a cura di Marco Perelli Ercolini)

 

Vaccinazioni obbligatorie (con possbilità di omissione o differimento solo in caso di accertato pericolo per la salute):

contro polio, difterite, tetano, epatite b, pertosse, emofilo b, meningococco b e c, morbillo, rosolia, parotite e varicella, finora solo raccomandati dal Piano Nazionale.

Dal prossimo anno scolastico:

  • I bambini tra zero e sei anni dovranno risultare in regola con le vaccinazioni obbligatorie (vaccinati almeno contro sei malattie: polio, difterite, tetano, epatite b, pertosse, emofilo b - dato che queste vaccinazioni si fanno a 3 mesi di vita; mentre le altre scattano ad un'età superiore, dai 6 ai 15 anni)  per poter iscriversi all'asilo nido e alla scuola materna.
  • Sopra ai sei anni il mancato assolvimento della vaccinazione non comporterà l'impossibilità di frequentare la scuola ma in tal caso il genitore andrà incontro ad una serie di sanzioni amministrative pecuniarie  che potranno culminare con la sospensione della patria potestà.

Le sanzioni saranno irrogate dalle Aziende Sanitarie previa segnalazione da parte del Dirigente scolastico della presenza a scuola di minori non vaccinati (la mancata segnalazione integra il reato di omissione di atti d’ufficio per il dirigente).

Il genitore o l’esercente la potestà genitoriale sul minore che violi l’obbligo di vaccinazione verrà segnalato dalla ASL al Tribunale dei  minorenni per l’eventuale provvedimento di sospensione della potestà genitoriale

 

Pubblicato il 23/05/2017