SPESE SANITARIE - OPPOSIZIONE ALL’INSERIMENTO NEL 730

L’Agenzia delle Entrate con provvedimento n. 123325 del 29 luglio 2016 spiega ai cittadini cosa fare per evitare l’inserimento nel 730 di dati sanitari indesiderati.

L’opposizione può essere fatta

  • nel caso dello scontrino parlante non comunicando a chi emette il documento fiscale il codice fiscale riportato sulla tessera sanitaria
  • oppure negli altri casi chiedendo al medico o alla struttura sanitaria l’annotazione dell’opposizione sul documento fiscale
  • dal 1 ottobre 2016 sino al 31 gennaio 2017sarà possibile anche esercitare il diritto di opposizione per quanto riguarda le spese sanitarie
    • per telefono,
    • per posta elettronica,
    • presentando l’apposito modulo a qualsiasi ufficio territoriale

           dell’agenzia delle Entrate.

Nel mese di febbraio pv il contribuente accedendo nella web dedicato al sistema tessera sanitaria tramite le credenziali fisconline rilasciate dell’Agenzia dell’Entrate o tramite la tessera sanitaria Ts-Cns, potrà selezionare quali far togliere o quali lasciare  per il 730 nel precompilato dagli Uffici del fisco.

a cura di Marco Perelli Ercolini

pubblicato il 01/08/2016