GIU' LE MANI DALLA REVERSIBILITA'

PENSIONI di REVERSIBILITA’

a cura di Marco Perelli Ercolini

 

Si legge a pagina 8 (commenti e inchieste) del Sole 24 ore di lunedì 23 aprile 2018 “L’assegno ai superstiti va finalizzato come assistenza ai soli bisognosi, liberando risorse per ridurre il cuneo”.

A questo proposito si fa presente che la “reversibilità” non è un assegno elargito dallo Stato, ma una prestazione previdenziale conseguente a versamenti contributivi obbligatori da parte del lavoratore durante tutta la vita lavorativa e pertanto la maturazione di un diritto soggettivo da parte del lavoratore ad un determinato evento.

pubblicato il 23/04/2018